• IT | EN

Palazzo Barbò

A Torre Pallavicina, un luogo incantato per eventi memorabili
Cerca nel sito
Cerca nel sito
Ricerca Avanzata
Nessun prodotto trovato 0 results
Your search results

Contatta la Dimora

Palazzo Barbò, Torre Pallavicina

Palazzo Barbò sorge nei pressi di Torre Pallavicina, in provincia di Bergamo a cinque chilometri da Soncino (Cr), ed è un’incantevole dimora storica della più alta tradizione architettonica italiana.
L’eleganza del prospetto e degli interni s’incastonano alla perfezione nella suggestiva cornice delineata dall’immenso parco di 25.000 metri quadri, costellato di alberi secolari, testimoni degli eventi che, nel tempo, hanno distinto i luoghi. La vastità degli ambienti, in grado di accogliere fino a 500 invitati, consente di organizzare feste indimenticabili, sia nel corso della stagione estiva, sia durante il periodo invernale.

Il Palazzo, progettato dall’architetto Antonio Campi, all’esterno si apre all’occhio del visitatore con un grande portico sotto il quale possono pranzare sino a 250 persone. Imponente è la Torre di Tristano, la cui edificazione risale al ‘400, un vero e proprio fiore all’occhiello, che svetta in alto fra le fronde degli alberi, dominando il parco.

All’interno l’antica struttura è suddivisa al piano terra in cinque saloni, che in totale possono ospitare fino a 160 persone che alternano soffitta a cassettoni, affreschi e camini in marmo. In una di queste campeggia un magistrale dipinto dello stesso Campi.

Il Palazzo non finisce di stupire: salendo al primo piano, accessibile da un ampio scalone, in origine progettato per raggiungere a cavallo gli spalti della torre, s’incontra un maestoso salone in grado di accogliere fino a 90 ospiti.

All’esterno è stata ricavata un’ampia area adibita a parcheggio, nella quale trovano spazio 200 posti auto.

Cenni storici

A seguito della Pace di Lodi del 1453 tra il Ducato di Milano e la Repubblica Veneta, Francesco Sforza commissiona al figlio naturale Tristano la costruzione di una torre di guardia del confine che seguirà, come stabilisce il trattato, il corso del fiume Oglio tra Soncino e Pumenengo. La Torre, detta di Tristano, venne così eretta sulle terre dei Conti Barbò, feudatari dei luoghi sin dal 1070, in contrapposizione a Roccafranca, posta sul lato veneto del fiume.

Nello stesso luogo, un secolo più tardi, Adalberto Marchese Pallavicino, la cui fortuna è legata alla costruzione dell’omonimo naviglio di irrigazione della piana cremonese, decise di costruire una sontuosa dimora “… per non voler più seguire principi ingrati…” e quale “… sede di ozio di pace per sé e per i suoi amici (SIBI ET AMICIS)”, proposito che si può leggere scolpito con un fregio, sulla pietra che corre sopra i portici della facciata.

Il Palazzo divenne poi dimora dei Conti Barbò che tuttora lo possiedono.

Eventi privati e matrimoni

L’eleganza del prospetto e degli interni s’incastonano alla perfezione nella suggestiva cornice delineata dall’immenso parco di 25.000 metri quadri, costellato di alberi secolari, testimoni degli eventi che, nel tempo, hanno distinto i luoghi. La vastità degli ambienti, in grado di accogliere fino a 500 invitati, consente di organizzare feste indimenticabili, sia nel corso della stagione estiva, sia durante il periodo invernale.

Il Palazzo, progettato dall’architetto Antonio Campi, all’esterno si apre all’occhio del visitatore con un grande portico sotto il quale possono pranzare sino a 250 persone. Imponente è la Torre di Tristano, la cui edificazione risale al ‘400, un vero e proprio fiore all’occhiello, che svetta in alto fra le fronde degli alberi, dominando il parco.

All’interno l’antica struttura è suddivisa al piano terra in cinque saloni, che in totale possono ospitare fino a 160 persone che alternano soffitta a cassettoni, affreschi e camini in marmo. In una di queste campeggia un magistrale dipinto dello stesso Campi.

La location si trova a circa 60 km da Milano raggiungibile facilmente tramite la BRE-BE-MI uscita Calcio.

Soggiornare negli appartamenti

Gli appartamenti si affacciano sul parco secolare dove e possibile rilassarsi immersi nel verde e nella tranquillità della campagna bergamasca.

Gli ospiti possono utilizzare alcuni spazi esterni, inclusa la piscina e parcheggio e la struttura è adiacente ad un circolo ippico. Gli alloggi si trovano a circa 60 km da Milano raggiungibile facilmente e velocemente tramite la BRE-BE-MI uscita Calcio.

Gli appartamenti si trovano dentro al Palazzo Barbò, storico palazzo immersi nel verde delle campagne bergamasche a pochi metri dalla Torre di Tristano Sforza.

A circa 5 km nel centro di Soncino è possibile visitare il Castello Sforzesco e la Casa degli Stampatori.

Internet
Parco o giardino
Posti Per Eventi: 500
Set In Esterni: Si
Set In Interni: Si
Set In Giardino: Si
Accessibilità Mezzi Per Eventi: Si
Telefono: +39 3339067588
Indirizzo: Via Torre, 24050
Regione:
Paese: Italia
Telefono: +39 3339067588

Contatta la Dimora