• IT | EN

Palazzo Castro Polara Grimaldi

Storia e charme a Modica
Your search results

Palazzo Castro Polara Grimaldi

Città:
Regione:
Prezzo intera proprietà € 1,500 / giorno

Contatta la Dimora

Palazzo Castro Polara Grimaldi:

Palazzo Castro Polara Grimaldi è ubicato nel cuore di Modica Alta, in una posizione unica. Dai suoi balconi si può godere di una vista che abbraccia gran parte del centro storico, dall’imponente Duomo di San Giorgio, situato a poche decine di metri, ai palazzi nobiliari della parte Alta e di quella Bassa, ai quartieri arroccati sulle colline della città.

Dal 1903, anno del completamento dell’attuale edificio, gli interni sono rimasti intatti: il mobilio, le carte da parati, gli affreschi, i quadri e il vasellame. I segni del tempo non sono stati cancellati, quasi a voler preservare inalterata l’atmosfera e mantenere vive le antiche tradizioni della casa.

Lo stile degli interni ha il tipico sapore dei palazzi nobiliari siciliani costruiti tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900. I dettagli sontuosi e le decorazioni, realizzate dai migliori artigiani locali, conferiscono alle sale l’inconfondibile gusto della nobiltà locale: affreschi di paesaggi, carte da parati in splendidi rasi, vasi e suppellettili della più preziosa manifattura.

Tutto questo rende il Palazzo una location ideale per feste private, cene esclusive ma anche per shooting fotografici e video (Palazzo Castro Grimaldi è stato il set di alcune scene della celeberrima fiction televisiva “Il commissario Montalbano”).

Solo il piano nobile è aperto e affittabile, gran parte dell’edificio non è visitabile e necessita di restauri che sarà possibile realizzare anche grazie ai proventi delle attività che hanno luogo a Palazzo.

La storia

Palazzo Castro-Polara Grimaldi sorge ai piedi del Duomo di San Giorgio. La sua posizione centrale regala una vista unica sulla città di Modica. La storia del Palazzo affonda le radici nel XVII secolo e in origine il suo aspetto era diverso dall’attuale.

Dopo il grande terremoto del 1693, che devastò il Val di Noto mietendo vittime e radendo al suolo gran parte delle città, la nobile famiglia dei Castro, cavalieri e importanti proprietari terrieri in Sicilia, eresse la propria dimora a Modica.

La struttura originaria era quella di una villa in città: un unico grande corpo, su tre livelli, circondato per due lati da un ampio giardino, un altro lato ospitava gli alloggiamenti per i cavalli e i depositi per le carrozze.

Una delle peculiarità del Palazzo è l’avere due prospetti principali: il primo, che permette di accedere all’interno della dimora, più dimesso e nascosto; l’altro, che svetta maestosamente su Modica e che presenta una balconata lunga circa 20 metri, da cui si gode una vista ineguagliabile.

Nel 1890 Francesco Castro-Polara, primogenito di tre figli, prese in moglie la giovanissima Donna Grazietta Grimaldi. Donna Grazietta apparteneva ad una delle più illustri famiglie modicane del tempo, discendente da un ramo cadetto dei Principi Grimaldi di Monaco. A seguito del loro matrimonio, il cavaliere Francesco Castro-Polara e la moglie decisero di apportare importanti modifiche al Palazzo, ampliandolo e conferendogli l’aspetto attuale, più conforme al gusto liberty dell’epoca. Inoltre, in seguito all’ampliamento della strada che collega la parte bassa della città con la parte alta, la pianta del Palazzo, che restringeva di molto il corso, acquisì la peculiare forma trapezoidale che tutt’ora presenta. I lavori di ristrutturazione e ammodernamento terminarono nel 1903, data riportata all’ingresso del piano nobile.

Il 14 gennaio del 1917 il cavaliere Francesco Castro-Polara morì, lasciando la moglie Grazietta vedova e senza figli.

La Donna, che non volle risposarsi, dedicò la propria vita allo studio, alla spiritualità, alla fede e alla cura dei più bisognosi. Fu una grande benefattrice e contribuì al sostentamento e al mantenimento agli studi di numerosi religiosi, seminaristi e giovani laici modicani.

Alla morte di Donna Grazietta Grimaldi – penultima discendente dei baroni Grimaldi di Calamezzana – nel 1960, il Palazzo fu ereditato dal nipote avvocato Raffaele Tommasi Rosso, che visse lì fino alla morte, conservando gran parte dell’originale mobilio, intere collezioni di porcellane e posate di assoluto pregio. Il Palazzo appartiene tutt’ora ai discendenti diretti di Raffaele Tommasi Rosso, che conservano viva la memoria e lo stile dei loro avi.

La Storia di Modica

La città è situata nell’area meridionale dei Monti Iblei ed è divisa in due originali aree: Modica Alta, le cui costruzioni quasi scalano le rocce della montagna, e Modica Bassa, giù a valle, dove un tempo scorrevano i due fiumi Ianni Mauro e Pozzo dei Pruni, poi ricoperti a causa delle numerose alluvioni, e dove è attualmente situato il Corso Umberto I, principale strada e sito storico della città.

Fino agli inizi del 1900, la presenza lungo gli argini dei due fiumi di 17 ponti, che consentivano il transito di uomini, animali e carri da un lato all’altro, fecero sì che in una delle prime edizioni della Enciclopedia Treccani (1934), Modica fosse definita la città più singolare d’Italia, dopo Venezia.
Modica è situata a circa 15 km da Ragusa nel Val di Noto, nella parte sud orientale della Sicilia. Nel 2002 viene inserita dall’Unesco tra le città Patrimonio dell’Umanità.
Gioiello dell’arte barocca, è conosciuta in tutto il mondo per la sua produzione gastronomica, tra cui il suo celebre cioccolato.

Lo stile prevalente dei monumenti oggi presenti a Modica è tardo barocco, ma più specificatamente, per quel che riguarda Modica. Permangono pochissime testimonianze della città prima del devastante terremoto del 1693: la cappella palatina custodita all’interno della Chiesa di Santa Maria di Betlem, la Chiesa e l’attiguo chiostro di Santa Maria del Gesù e il portale gotico della chiesa del Carmine.

Il poeta e scrittore veronese Lionello Fiumi descriveva con queste parole il suo viaggio a Modica negli anni sessanta del Novecento sulle pagine di un quotidiano: “Modica è un’inaspettata meraviglia. È un effetto bizzarro, unico, qualcosa di addirittura irreale come visto nel prisma deformante del sogno, come un immenso fantasmagorico edificio di fiaba, il quale, anziché di piani, fosse fatto di strati di case. Da questo accastellarsi, svettano campanili e campanili.”

I servizi del Palazzo Castro Grimaldi:

Palazzo Castro-Polara Grimaldi è ubicato in corso San Giorgio e da ogni suo lato è possibile ammirare Modica in tutto il suo splendore: l’imponente duomo di San Giorgio, le chiese di San Giovanni e San Pietro, il Castello dei Conti, il teatro Garibaldi, il quartiere ebraico con le sue piccole case arrampicate sulla collina e tutti i palazzi e le abitazioni arroccati che da Modica Alta giungono sino a Modica Bassa.
A rendere unico il piano nobiliare è l’autenticità dei suoi salotti, delle sale da pranzo e da tè, del salone delle feste e delle camere da letto.
Dal 1903 gli interni non sono stati più modificati. I segni del tempo non sono stati cancellati, quasi a voler mantenere inalterati i frammenti della vita e della cultura siciliane, appartenenti a un passato ormai remoto.
Lo stile degli interni ha il preciso sapore dei palazzi nobiliari costruiti tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900.

I dettagli sontuosi e le decorazioni realizzate dai migliori artigiani locali conferiscono alle sale l’inconfondibile gusto della nobiltà locale: affreschi di paesaggi, carte da parati in splendidi rasi, vasi e suppellettili della più preziosa manifattura di Caltagirone.
Tutto questo rende il Palazzo la location ideale per cene esclusive ma anche per shooting fotografici e video (Palazzo Castro-Polara Grimaldi è stato il set di alcune scene della celeberrima fiction televisiva “Il commissario Montalbano”).
Al momento soltanto il piano nobile dell’edificio è aperto al pubblico e utilizzabile: gran parte di esso è chiuso e necessita di restauri che saranno possibili grazie ai proventi ricavati dall’affitto della location stessa.

Palazzo Castro-Polara Grimaldi è disponibile per:

• Affitto location per eventi privati, cene esclusive, meeting ed incentive ma anche per foto shooting e video promozionali, cooking class, team building e workshop. È anche possibile affittare per brevi periodi l’intero piano nobiliare e disporre di un maggiordomo/monsù privato.

• Visite guidate: sarà possibile visitare il piano nobile grazie ad una guida che accompagnerà gli ospiti durante l’intero percorso. Le visite sono prenotabili su richiesta per gruppi di minimo 10 persone contattandoci all’indirizzo: [email protected]

Tutti i servizi sono personalizzabili su richiesta.

Telefono: +39 328 0534920
+39 338 7201163

Internet
Price: Prezzo intera proprietà € 1,500 / giorno
Saloni Per Eventi: 4
Set In Esterni: Si
Set In Interni: Si
Set In Giardino: No
Accessibilità Mezzi Per Eventi: No
Telefono: +39 3280534920
Indirizzo: Corso San Giorgio, 4
Città:
Regione:
Cap: 97015
Paese: Italia
Telefono: +39 3280534920

Contatta la Dimora

Compare Listings