• IT | EN

Palazzo Zurla de Poli

Il Salotto delle idee tra passato e presente
Cerca nel sito
Cerca nel sito
Ricerca Avanzata
Nessun prodotto trovato 0 results
Your search results
Credits Monica Antonelli - Giampaolo Abbondio Credits Monica Antonelli - Giampaolo Abbondio Credits Monica Antonelli - Giampaolo Abbondio Credits Monica Antonelli - Giampaolo Abbondio Credits Monica Antonelli - Giampaolo Abbondio Credits Monica Antonelli - Giampaolo Abbondio Credits Monica Antonelli - Giampaolo Abbondio

Contatta la Dimora

Palazzo Zurla de Poli

Credits Monica Antonelli – Giampaolo Abbondio

Edificato nel 1520 da Leonardo Zurla, per la sua nobile famiglia cremasca, il palazzo presenta una sobria facciata che ricalca i canoni cinquecenteschi lombardi e che, come da usanza dell’epoca, riservano lo sfarzo per l’interno.
Gli ambienti riservati dei salotti nobiliari di un tempo diventano oggi una location unica per eventi aziendali, culturali, visite e workshop. Palazzo Zurla De Poli può avvalersi di una rete di professionisti e imprese per la fornitura di servizi su richiesta.

La rinascita del palazzo è fortemente desiderata dalla famiglia De Poli per offrire un valore aggiunto alla città, come spazio per attività di promozione culturale all’interno del processo di valorizzazione di Crema e del territorio, in sinergia con tutte le Istituzioni promotrici.

Palazzo Zurla De Poli torna ad accogliere tutti coloro che si mettono sulle tracce di questi antichi splendori, aprendo le proprie sale alla scoperta di ambienti raffinati e di storie che rendono la residenza un luogo dell’anima.

La Storia

Incastonata nel cuore della Lombardia, la dimora si inserisce in un tessuto urbano che intreccia arte e tradizione, e i cui valori ritrovano nel contesto unico del palazzo il riverbero di un rinnovato dialogo tra passato e presente.
Edificato nel 1520 come villino di caccia e luogo di riunione per artisti e letterati, Palazzo Zurla De Poli è un capolavoro del Rinascimento lombardo che nei secoli è stato luogo privilegiato di ricevimenti, battute di caccia, incontri mondani e scambi culturali della nobile casata degli Zurla.

Presenta nel salone d’onore e tre sale del piano nobile cicli di affreschi a tema sacro e profano – tra cui la parabola del Figliol Prodigo del Vangelo di Luca e la favola di Amore e Psiche de “Le Metamorfosi” di Apuleio – datati dagli anni ’40 agli anni ’70 del Cinquecento, ad opera dalle maggiori maestranze dell’epoca, tra cui Aurelio Buso e Giovan Battista Castello detto Il Bergamasco.

Dal 2020 il palazzo, a seguito di un’importante opera di restauro conservativo, riapre al pubblico sotto una nuova veste, restituendo alla città di Crema le meraviglie custodite in questo tesoro ritrovato.

Location di charme a Crema

Credits Monica Antonelli – Giampaolo Abbondio

Gli ambienti riservati dei salotti nobiliari di un tempo diventano oggi una location unica per eventi aziendali, culturali, visite e workshop. Palazzo Zurla De Poli può avvalersi di una rete di professionisti e imprese per la fornitura di servizi accessori su richiesta.

La rinascita del Palazzo è fortemente desiderata dalla famiglia De Poli per offrire un valore aggiunto alla città, come spazio per attività di promozione culturale all’interno del processo di valorizzazione di Crema e del territorio in sinergia con tutte le Istituzioni promotrici.

Visitare il Palazzo

Visite guidate di 1 ora in gruppo, 10 euro a persona (under 12 gratuito)
Visite guidate private di coppia su prenotazione, 1 ora, 15 euro a persona

Internet
Parco o giardino
Accessibilità disabili
Saloni Per Eventi: 1
Posti Per Eventi: 130
Set In Esterni: Si
Set In Interni: Si
Set In Giardino: Si
Accessibilità Mezzi Per Eventi: Si
Telefono: +39 339 8086059
Indirizzo: Via Tadini, 2
Città:
Regione:
Paese: Italia
Telefono: +39 339 8086059

Contatta la Dimora

Compare Listings