• IT | EN

Villa Corinna

Vivere la storia di un'antica torre saracena
Cerca nel sito
Cerca nel sito
Ricerca Avanzata
Nessun prodotto trovato 0 results
Your search results

Villa Corinna

Città:
Regione:
Prezzo intera proprietà € 500 / giorno

Contatta la Dimora

Villa Corinna a Ventimiglia

Villa Corinna e’ una Torre Saracena del XVI secolo, costruita per proteggere la costa Italiana della Riviera dei Fiori dalle incursioni dei pirati e dei Saraceni. Oggi Villa Corinna ha aperto le sue porte a quei viaggiatori che sanno apprezzare lo charme di una dimora privata con ancora mobili e soluzioni architettoniche originarie dell’epoca (incluso un ponte elevatoio). La proprietà è immersa in un parco mediterraneo di 2 ettari piantumato a olivi, cipressi e palme. Villa Corinna si trova al confine tra Italia e Francia ad appena 15 km da Montecarlo e 40 minuti di macchina dall’aeroporto di Nizza.

I clienti sono ospitati nella parte alta della torre che dispone di una magnifica terrazza, salotto, camera da pranzo, cucina e 4 camere da letto con 3 bagni. Gli arredi ed il mobilio sono quelli originali della famiglia Biancheri che ha soggiornato nella dimora per secoli. Dalle finestre delle camere da letto e dalla terrazza puo’ essere ammirata la meravigliosa vista che spazia da Ventimiglia fino a Cap Martin in Francia. In una giornata tersa e’ possibile scorgere all’orizzonte la Corsica.

Villa Corinna sovrasta la Piana di Latte, un angolo di paradiso incontaminato al confine tra Italia e Francia. Si tratta dell’ultimo lembo della Riviera dei Fiori che si affaccia sul Mar Ligure. Ad appena 2 kilometri ha poi inizio la Costa Azzurra. Questo tratto di costa, oggi decretata Riserva Marina Naturale, ha cominciato ad essere fin dal 1,700 meta favorita dell’aristocrazia Inglese che qui veniva a svernare ed ha lasciato importanti testimonianze architettoniche e culturali. Con la costruzione della ferrovia nella prima metà del XIX secolo, diventa ancor più meta vacanziera di Inglesi, Russi e nobili famiglie quali i Rothschild, la Regina Vittoria e Re Edoardo VII all’epoca Principe di Galles.

Nella prima metà del XX secolo è stata frequentata da artisti e scrittori come Picasso, Matisse, Edith Wharton, Somerset Maugham ed Aldous Huxley, e da ricchi imprenditori Europei ed Americani. Il territorio della Piana di Latte è ricco di ricordi ed aneddoti come la coltivazione della rosa Encantadora, qui creata e dedicata ad Evita Peron in occasione del suo viaggio sulla Riviera. I Giardini Hambury, che scivolano dall’alto fino ad immergersi nel mare della Punta Mortola, creati dall’ aristocratico Inglese Thomas Hambury, sono meta di appassionati di botanica da tutto il mondo, per la loro straordinaria varietà di piante e fiori provenienti da ogni angolo del pianeta. Oggi durante la stagione estiva i giardini Hambury accolgono eventi culturali, concerti di musica classica e presentazioni letterarie. A poca distanza sorge poi la dimora che si fece costruire il ricco scienziato russo Serge Voronoff che si racconta l’abbia trasformata in una clinica dove con esperimenti sulle scimmie ed i loro testicoli cercava una medicina per la giovinezza e la virilità! Si narra che Voronoff avesse addirittura assoldato un ex proprietario di circo per allevare le sue centinaia di scimmie.

La storia di Villa Corinna

Villa Corinna, al centro di una proprietà di circa un ettaro che si estende sul basso versante orientale del Monte Bellenda, costituisce una delle più importanti testimonianze storico architettoniche della Piana di Latte, località tradizionalmente preferita dalla nobiltà di Ventimiglia, ma anche Piemontese, per trascorrere la villeggiatura estiva.

La Villa è il risultato di diverse fasi costruttive: il nucleo più antico, che corrisponde al corpo centrale di maggiore altezza, risale presumibilmente alla prima metà del Cinquecento, epoca in cui furono realizzate in tutta la Liguria di Ponente molte Torri di avvistamento e di difesa contro le incursioni turco-barbaresche particolarmente frequenti in quei decenni. Con il noto censimento del 1971, De Maestri aveva individuato le costruzioni di difesa pubbliche realizzate nel XVI secolo dalle comunità costiere della Riviera occidentale, sotto le direttive della Repubblica Marinara di Genova, tra le quali si segnalano, a titolo di esempio, i bastioni costieri di Alassio, Andora e Laigueglia. (1)

In questo elenco non è compresa Villa Corinna in quanto edificio di proprietà privata sin dalla sua fondazione, per il quale, tuttavia, risulta evidente l’adozione della stessa tipologia costruttiva degli edifici di difesa pubblici: la Villa, infatti, è a tutti gli effetti un tipico esempio di casa-torre fortificata a pianta quadrata, caratterizzata da un certo sviluppo in altezza, mura perimetrali di notevole spessore, copertura piana e cordonatura che separa la base a scarpata dalla parte superiore dell’edificio.

Villa Corinna è inoltre una delle poche costruzioni cinquecentesche della zona ad aver conservato la struttura d’appoggio del ponte levatoio: essa che oggi si presenta come un corpo a forma di U, occupa tutto il lato del nucleo centrale fino all’altezza del secondo piano. Al centro di questa struttura è stato fissato l’antico ponte levatoio attraverso il quale è ancora possibile accedere all’interno dell’edificio.

La Villa ha presumibilmente mantenuto l’aspetto originario fino alla seconda metà dell’Ottocento quando l’intera proprietà era ancora chiamata “Torretta Soprana”, per distinguerla da un’altra proprietà che si trova nella zona sottostante in cui era presente un’analoga costrizione (oggi nota come Casa Ammirati). Delle case-torri della Piana di Latte è rimasta l’interessante testimonianza di Miss Gretton, una turista Inglese che nel 1854 era stata ospitata per alcuni giorni alla Villa Honesto Otio. (2)
Allo stato attuale delle ricerche non è noto il nome della famiglia committente, ma si sa che nel XIX secolo, presumibilmente nella prima metà, fu acquistata da Andrea Biancheri, noto commerciante di Ventimiglia, che nel 1868 lascio’ ai tre figli, nel 1881, in base all’atto di divisione dei beni paterni, Villa Corinna tocco’ ad Emanuele Secondo Bancheri che, dopo qualche anno, la sopraelevo’ di un piano.

Il nucleo centrale dell’edificio, ovvero la prima vera e propria casa-torre, è stato  incrementato anche se, allo stato attuale, è ancora possibile distinguere il corpo originario dalle aggiunte successive: un primo ampliamento si ha negli anni Venti del Novecento quando viene costruito il corpo quadrato di due piani sulla facciata meridionale.

La Villa, a causa dell’andamento in declivio del terreno, presenta tre piani sui lati Ovest e Sud e quattro a Nord e a Est, priva di decorazioni esterne, se si esclude la fascia sottotetto con una serie di mensole che si ripetono anche nel corpo di due piani a Sud, ha un aspetto piuttosto severo ed imponente, caratteristico degli edifici di difesa.

All’interno si segnalano le interessanti strutture voltate – a padiglione e crociera – nonché l’ancor perfettamente conservato pozzo nel tinello al secondo piano, tuttora pieno d’acqua, a testimoniare la funzione difensive dell’edificio.

La Villa e’ circondata da un parco che rappresenta il naturale completamento dell’edificio, dal carattere prettamente ortivo e coltivo più che ornamentale. Infatti, sebbene siano ancor oggi presenti diverse pianti ornamentali d’alto fusto (palme, pini, eucalipti, cipressi) oltre ad ulivi, mimosa e ginestre, il terreno di pertinenza è a destinazione prettamente agricola, come testimoniato dal permanere di alcuni fabbricati rurali tuttora utilizzati. Ancora conservata è la pergola-andamento che collega il lato Sud dell’edificio con l’ingresso posto sulla strada Aurelia, un tempo accesso principale nella proprietà.

(1) De Maestri “Opere di Difesa”
(2) Gretton M “ Diary of an English woman in Italy”, London 1860.

I servizi

Servizio di trasporto da/per aeroporto o stazione ferroviaria di arrivo

Noleggio motoscafo semicabinato di 10 metri per esplorare la Riviera dei Fiori e la Costa Azzurra

Pulizie e cuoco su richiesta

Catering su richiesta

Sessioni (individuali o di gruppo) di yogapilates e meditazione possono essere organizzate su richiesta

Piscina e Campo di bocce

I prezzi variano fra alta e bassa stagione, per maggiori dettagli contattare la dimora

Luoghi d’interesse nelle vicinanze

Le quantità e varietà di attività e posti da visitare è immensa tra l’Italia e la Francia sia sulla costa che nell’entroterra. Qui di seguito solo alcune delle principali opportunità:

Distanze da Villa Corinna alle principali località turistiche in Francia:

Mentone 2 KM, Montecarlo 10 KM, Nizza 36 KM, Cannes 63 KM, Villefranche 24 KM, Saint Paul de Vence 49 KM, Grasse 73 KM, Biot 57 KM, Saint Tropez 143 KM, Parc Naturel du Verdun 172 KM, Aix-en-Provence 200 KM.

Distanze da Villa Corinna alle principali località turistiche in Italia:

Ventimiglia 5 KM, Bordighera 10 KM, San Remo 22 KM, Dolceacqua 15 KM, Apricale 19 KM, Alassio 88 KM, Genova 150 KM, Portofino 196 KM.

Piscina
Internet
Animali ammessi
Parco o giardino
Price: Prezzo intera proprietà € 500 / giorno
Bedrooms: 4
Posti Letto: 8
Set In Esterni: Si
Set In Interni: Si
Set In Giardino: Si
Accessibilità Mezzi Per Eventi: Si
Telefono: 3664224224
Indirizzo: Corso Nizza, 134
Città:
Regione:
Cap: 18039
Paese: Italia
Telefono: 3664224224

Contatta la Dimora

Compare Listings