• IT | EN

Villa La Meridiana

Una Dimora di charme dove vivere la storia del Salento
Your search results

Contatta la Dimora

Villa La Meridiana – Caroli Hotels a Castrignano del Capo

Villa La Meridiana è una raffinata dimora di charme del 1874, dall’inconfondibile facciata a strisce giallo ocra e rosso pompeiano incendiata in estate da cascate di bouganvilee, a due passi dal mare.

Dispone di un appartamento (dedicato al tenore di grazia leccese Tito Schipa) che si affaccia sul giardino privato (con letto a baldacchino e volte a stella, un soggiorno con divani in ferro battuto e un salottino per chi vuole leggere un libro della piccola biblioteca) e di quattro camere al piano padronale (ognuna dedicata a un letterato salentino: Girolamo Comi, Giulio Cesare Vanini, Vittorio Bodini, Luigi Corvaglia) che si aprono su un salone esagonale: sono tutte diverse una dall’altra per arredi, hanno soffitti a stella e si affacciano su una terrazza circolare che guarda il mare. Qua e là qualche pezzo di modernariato.

Al piano padronale si trovano anche i saloni dagli splendidi mosaici pavimentali (dove scambiare due chiacchiere con gli altri ospiti della casa) che riproducono varietà di frutti salentini (alcuni ormai in via di estinzione): dai fichi alla melograna, dalla nespola all”uva pizzutella”.

Una dotazione con tutti i migliori comforts (riscaldamento e aria condizionata con controllo termostatico, telefono diretto, Internet wi-fi, piccola tisaneria, biblioteca) permette di ritrovare in un ambiente caldo e accogliente le comodità di una elegante camera d’albergo, con, in aggiunta, la privacy e la libertà offerte da un soggiorno che si libera dei rituali della vita d’hotel e ne conserva solo la comodità: dalla pulizia giornaliera alla prima colazione servita nell’orario che si preferisce.

La prima colazione viene servita nel circolare “Salone dei Mosaici”, con vista sul mare, utilizzando le porcellane di famiglia con il bordo in oro zecchino. Le marmellate sono fatte in casa e provengono dai frutteti di famiglia: arance amare, mele cotogne, pere, uva nera, pesche, albicocche, pompelmi, mandarini, fichi al profumo di mandorle, sono solo alcune delle specialità che potrete gustare con il pane di grano cotto nel forno a legna, che profuma d’ulivo, o trasformate in fragranti crostate. Come sottofondo, la splendida voce del tenore Tito Schipa. In alternativa, la prima colazione potrà essere servita sulla terrazza vista mare dell’adiacente Hotel Terminal

Nella biblioteca, un televisore LCD, un PC con collegamento a Internet, una libreria con scaffale dedicato ai letterati salentini cui sono intitolate le camere.

Villa La Meridiana non ha ristorante, ma si può prenotare un tavolo al ristorante dell’adiacente Hotel Terminal dove va in scena il meglio della gastronomia salentina. In alternativa, il pranzo o la cena potranno essere serviti direttamente in villa, previa prenotazione, scegliendo tra i piatti giornalmente proposti dallo Chef dell’Hotel Terminal, molti dei quali a km 0.

Attorno, il giardino ottocentesco con buganvillee e rose, caprifogli e gelsomini e l’abbeveratoio per gli uccelli che sorvolavano e sorvolano anche oggi Santa Maria di Leuca nel periodo delle migrazioni. In cima alla casa, una lanterna-belvedere, una sorta di piccolo “pensatoio” da cui è possibile godere di una vista a 360° su Santa Maria di Leuca, tra i gabbiani, a due passi dal cielo.

A disposizione degli ospiti anche la spiaggia privata e la piscina dell’Hotel Terminal. La spiaggia (attrezzata con sdraio, lettini e tenda parasole) si trova proprio di fronte alla villa, al di là del lungomare: la sorveglia un’antica “bagnarola”, una sorta di spogliatoio (negli gli stessi colori della villa) che comunica direttamente con il mare e che veniva utilizzato dalle signore della casa per indossare il costume da bagno ed entrare in acqua al riparo da sguardi indiscreti. Una piccola colombaia nei colori giallo ocra e rosso pompeiano della villa fa invece da sfondo alla piscina, contornata da eclettiche ville “fin de siècle”.

Shopping di qualità a due passi, nelle antiche scuderie della villa, dove fare acquisti golosi, prodotti del territorio selezionati da “La Dispensa di Caroli”: dal liquore di fico d’India al rosolio di rose, dal paté di olive ai “pampasciuni”, dalle confetture di pere e di fichi ai pomodori secchi, senza dimenticare i vini e l’olio extra vergine di oliva con spremitura a freddo.

E’ assolutamente imperdibile una gita in barca alle grotte di Santa Maria di Leuca, con sosta per un bagno nelle acqua cristalline di Ionio o Adriatico, mentre istruttori PADI accompagneranno alla scoperta dei siti di immersione più ricchi e spettacolari. Dal menu delle escursioni, invece, si potranno prenotare i tour classici (Lecce, Gallipoli, Otranto) o quelli meno noti ma altrettanto suggestivi (il barocco di provincia di Galatone e Nardò, Galatina e la cattedrale di Santa Caterina di Alessandria con il ciclo di affreschi di scuola giottesca recentemente restaurati, i laboratori artigianali del Capo di Leuca), potendo contare anche su un servizio guida personalizzato, in italiano o in lingua.

Insomma, un buen retiro che incanta, il cui il lusso sta nell’essere in pochi. Per una vacanza in controtendenza, perché Villa La Meridiana non ha la TV in camera (per staccare veramente da tutto e da tutti….), non ha la spa, non ostenta arredi minimal-chic, né antiquariato di alta epoca. Nelle stanze, nei saloni, si avverte il passaggio delle persone che si sono avvicendate nella casa, e di quella casa anche l’ospite di passaggio si sente parte.

La storia di Villa La Meridiana

Santa Maria di Leuca è stato fino alla fine dell’800 un modesto villaggio di pescatori, finchè l’estrema bellezza della costa non ha attirato l’attenzione delle ricche famiglie salentine che hanno trasformato il villaggio in una conosciuta località turistica. Attorno al paese sono così sorte imponenti e belle ville, ognuna con il suo caratteristico stile architettonico, talune rigorose ed altre decisamente stravaganti, gotiche, moresche, neoclassiche e pompeiane, che oggi impreziosiscono con la loro presenza il litorale leucano.

Si tratta di vere e proprie residenze signorili, con tanto di parco, cappelletta privata, stalla per i cavalli e rimessa per le carrozze dove le famiglie della ricca borghesia e l’aristocrazia salentina passavano l’estate, tra nuotate in mare, e passeggiate per il paese, una battuta di pesca e le conversazioni negli eleganti salotti. Gli interni riccamente decorati con affreschi, mosaici dovevano essere una festa di lusso e sfarzo, con la loro preziosa mobilia e le lussuose suppellettili.

Purtroppo le vicende storiche tra cui la seconda guerra mondiale che ha lasciato in alcuni degli immobili grosse tracce del suo passaggio, hanno fatto si che esse siano state in parte rovinate. Private di tutte le decorazioni metalliche sottratte per la produzione di armi, sequestrate ai proprietari per farne centri di accoglienza degli sfollati, pesantemente ristrutturate al termine del conflitto oggi molte di esse giacciano cadenti ed abbandonate e solo alcune conservano la loro originale maestà e bellezza. Solo negli ultimi anni le belle ville hanno riacquistato un certo interesse e molte vengono pian piano restituite all’antico splendore. Alcune vengono riadattate ad hotel di lusso dove godere di indimenticabili soggiorni.

Tra queste quelle forse meglio conservate citiamo Villa Meridiana dalla facciata in stile art decò – eclettico e l’orologio solare che ne dà il nome.

Anno di costruzione: 1874
Progettista: ing. Giuseppe Ruggieri
Una delle prime dimore gentilizie di S. M. di Leuca, edificata dall’Ing. Ruggieri, nel 1874 per se e la sua famiglia, prende il nome di “ La Meridiana”; il nome non è dovuto al caso, perché sul prospetto ovest del piano nobile egli posiziona una meridiana di forma circolare; internamente ad essa è posta la data di costruzione della villa, 1874.
Si accede alla villa dopo aver attraversato il meraviglioso giardino, il quale, un tempo lambiva la scogliera; l’elegante dimora ha un vago sapore neoclassico, con intonaco bicromo a fasce di colore ruggine e senape è prospiciente al mare.

Lo schema planimetrico della villa di estrema razionalità, è impostato su un quadrato di m.18.00 di lato; al piano terra si possono osservare due ambienti esagonali (scuderia e stalle), altre di forma quadrata, rettangolare e triangolare; tutto questo piano era destinato alla servitù, a deposito e ad altre funzioni. Il piano nobile presenta: un ingresso di forma rettangolare che da su due ambienti poligonali, una sala centrale esagona sulla quale affacciano quattro vani quadrati (letto), i quali, sono collegati con i servizi di forma triangolare poligonale e un grande salone circolare.

L’ingresso principale della villa è ubicato sul lato est, esso presenta in facciata due colonne ioniche scanalate e quattro lesene, due finestre, una fascia marcapiano, un parapetto in muratura e un corpo scala a gettante. L’ingresso è rialzato (m.3.76) rispetto alla quota del giardino ed è raggiungibile tramite una scala a due rampe culminanti in alto in un pianerottolo comune, sotto il vano scala è ubicato l’ingresso ai vani destinati alla servitù e a deposito. Sui lati nord e sud, al piano terra è ubicato un porticato che dà l’accesso ai vani di servizi mentre, al primo piano, in corrispondenza con il porticato, è posizionato un elegante bay-window (così chiamato perché a forma rettangolare) con parapetto in muratura e ferro, inoltre , si notano delle aperture, una fascia marcapiano e il parapetto. Il lato ovest affaccia sul mare, al piano terra è ubicato l’ingresso della scuderia e due finestre mentre, al piano primo si scorgono due corpi rettilinei, con due aperture, ellissoidali e un corpo convesso con tre aperture scandite con estreme chiarezza da quattro lesene scanalate, in alto si nota la meridiana, la fascia marcapiana e il parapetto.

L’elemento più caratteristico di tutta la costruzione è una piccola lanterna-belvedere a piana esagonale, che permette, una volta raggiunta tramite tre scale a rampa retta, di osservare tutta la marina di Leuca. Sono interessanti anche le sei strutture architettoniche a forma di “pagoda” poste nel giardino, due sono su via La Minerva a limite di proprietà, una di fronte alla villa sul lato sud-ovest, due su via di Leuca e l’ultima su degli scogli, (bagnarola), che serviva alle gentil donne di stare in costume senza farsi osservare.

I servizi: hotel di charme, location matrimoni ed eventi nel Salento

Villa la Meridiana offre i seguenti servizi:
– Piscina all’aperto con zona acqua bassa, bar a bordo piscina, teli da bagno
– terrazza solarium
– terrazza
– giardino
– biblioteca
– Animali ammessi solo nell’appartamento del piano terra
– fronte spiaggia privata attrezzata con lettini e tende parasole con possibilità di svolgere varie attività sportive: snorkeling, immersioni subacquee, escursioni in bicicletta, escursionismo, noleggio biciclette, ping-pong, pesca
– Servizio pulizie giornaliero; EXTRA servizio stireria e servizio lavanderia
– Servizi business: fax/fotocopiatrice, spazi per riunioni/banchetti
– sala comune/zona TV
– navetta aeroportuale (a pagamento)
– servizio navetta (a pagamento)
– aria condizionata
– riscaldamento
– negozi (in loco) La Dispensa di Caroli Scuderia Villa La Meridiana
– autonoleggio
– negozio di souvenir
– cassaforte
– suite nuziale
– servizi VIP in camera
– disponibilità di camere familiari
– camere non fumatori
– quotidiani su richiesta
– servizio in camera

Servizi di ristorazione:
– possibilità di colazione in camera o nella adiacente terrazza dell’Hotel Terminal
– Pranzo, Cena: ristorante Le Bagnarole (adiacente)
– Aperitivo: terrazza Hotel Terminal, Spiaggia, Piscina, balcone vista mare, giardino villa
– Lezioni di cucina Scuderia Villa La Meridiana
– Internet WiFi disponibile gratuitamente
– Parcheggio non disponibile, ma convenzione con parcheggi pubblici e privati
Servizi di accoglienza: servizio concierge, deposito bagagli, servizio biglietteria, banco escursioni, Il check-in viene effettuato all’Hotel Terminal, sito accanto alla struttura e provvisto di reception aperta 24 ore su 24.

Luoghi d’interesse nelle vicinanze

Il fascino di Leuca, di questo gioiello incastonato nella roccia e abbracciato dal mare è anche legato alle sue ville, tutte uniche per lo stile e la particolarità e tutte intrise di storia.
Nel 1868 le ville ubicate nella marina erano dieci e da lì ad un anno divennero quindici, fino a raggiungere il numero di venti nel 1876; appena cinque anni dopo arrivarono a quarantatre.
Sembrava proprio che tutti si contendessero il primato della villa più bella, con il terreno esposto al sole e lo sfondo del promontorio Japigeo.
Le prime sedici ville sono tutte in stile toscano, con intarsi a merletto ma che non presentavano particolari decorazioni anche perché gli architetti lavoravano su modulo. Dobbiamo attendere il 1874 perché le ville assumessero un volto nuovo con stili che vanno dallo jonico a quello gotico, dal francese al pompeiano e risorgimentale, dal moresco a quello arabo e cinese. I principali architetti furono tre: G. Ruggeri, Carlo Arditi e Achille Rossi.
Una villa di rispetto doveva avere la chiesa di famiglia, il pozzo, un ampio giardino con pini e palme nel verde della macchia mediterranea.
Ville in festa
Ogni anno, nel mese di maggio, appuntamento con la manifestazione “Ville in Festa” con l’apertura al pubblico dei giardini delle più belle ville che impreziosiscono alcuni angoli della cittadina bimare ed il Lungomare Cristoforo Colombo: un’occasione unica per scoprire architetture eclettiche realizzate alla fine dell’Ottocento e inizi del Novecento.
E’ previsto un ricco programma che comprende, oltre alla visita degli esterni delle ville, esibizioni di artisti, degustazioni di vini e prodotti tipici locali, proiezioni di cortometraggi ed un tocco di alta moda, con l’intento di testimoniare l’esigenza di rendere le ville di Santa Maria di Leuca un patrimonio artistico e culturale da salvaguardare.
Le Ville in Festa di Leuca che aprono i loro splendidi giardini sono: Villa Arditi – Villa Arditi di Castelvetere – Villa Pia – Villa Cezzi – Villa Circolone – Villa Colosso – Villa Daniele – Villa Episcopo – Villa Fuortes – Villa La Meridiana – Villa Licci – Villa Ramirez – Villa Gioacchino Fuortes – Villa Sangiovanni – Villa Felicita – Villa Mellacqua – Villa Marcucci – Villa Scipione Sangiovanni – Villa Serracca – Villa Tamborino-Cezzi.

Piscina
Internet
Parco o giardino
Price: € 150 / giorno
Bedrooms: 5
Posti Letto: 12
Saloni Per Eventi: 2
Posti Per Eventi: 30
Set In Esterni: Si
Set In Interni: Si
Set In Giardino: Si
Accessibilità Mezzi Per Eventi: Si
Indirizzo: Lungomare Cristoforo Colombo, 61
Regione:
Cap: 73040
Paese: Italia

Contatta la Dimora

Compare Listings