• IT | EN

Villa Tasca

Lo splendore nobile della luce
Cerca nel sito
Cerca nel sito
Ricerca Avanzata
Nessun prodotto trovato 0 results
Your search results

Contatta la Dimora

Villa Tasca a Palermo

Villa Tasca sorge in un parco di 8 ettari ricco di agrumeti e alberi secolari. Mentre la Villa è d’impianto cinquecentesco, l’oasi che la protegge è uno dei giardini più emblematici del Romanticismo siciliano Ottocentesco.

Le forme sinuose delle aiuole bordate di pietra e la rigogliosa vegetazione d’origine tropicale fanno si che una volta entrati si abbia la sensazione di essere immersi in un mondo ricco di silenzi e suggestioni.

I prati all’inglese consentono di vivere il giardino anche nel quotidiano con leggerezza e semplicità. Gli interni ampi e luminosi si caratterizzano per gli affreschi e le maioliche rappresentanti scene rupestri che danno una sensazione di serenità e vivacità.

Una dimora storica, una casa di famiglia, un giardino incantato in cui Wagner, Goethe e tanti altri amavano trascorrere il tempo. Il vostro soggiorno sarà un’esperienza tra vino, cibo,botanica e storia, dove potrete anche festeggiare i momenti importanti della vostra vita.

Storia di Villa Tasca 

Le origini di Villa Camastra (in seguito Villa Tasca), risalgono alla metà del XV secolo. Collocata ai margini del centro storico di Palermo, è una delle residenze più suggestive dell’intera Sicilia.

Immersa in una flora rigogliosa e variegata, tra palme, mandorli, ed acacie, fu prima tenuta di caccia, per essere poi trasformata in residenza-vacanze.

Luogo unico e incantevole, ospita da sempre personaggi illustri, tanto da catturare l’animo del compositore Wagner, che vi trascorse diverso tempo, componendo qui, nel 1881, il terzo atto del “Parsifal”.

Questa oasi verde, che fu coltivata a vigneti, divenne una delle più an