• IT | EN

Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi

Sistema Museale dell’Università degli Studi di Palermo
Cerca nel sito
Cerca nel sito
Ricerca Avanzata
Nessun prodotto trovato 0 results
Your search results
Posted by Giorgio Hardouin on Dicembre 14, 2018
| 0

L’importanza di valorizzare le collezioni di macchinari e apparati tecnologici

A partire dal XIX secolo, lo sviluppo della termodinamica ha consentito la realizzazione di nuove macchine e, di conseguenza, di nuovi mezzi di trasporto: treni, automobili, motociclette ed infine aerei, il cui rapido sviluppo ha avuto effetti significativi nella storia della nostra evoluzione.

Le macchine idrauliche ed i motori a vapore hanno avuto un ruolo determinante nella Rivoluzione Industriale e da quel momento in poi l’impiego e lo sviluppo delle macchine si è diffuso ovunque, nel campo industriale, dei trasporti, domestico, ha determinato importanti trasformazioni economiche e sociali. In generale, al di là dello specifico ambito di applicazione, dai motori stazionari per impiego industriale ai motori aeronautici, le macchine, intese in senso generale come apparati complessi atti alla trasformazione dell’energia, sono alla base della moderna società tecnologica.

Comprenderne la storia e le prospettive di sviluppo significa quindi arricchire il proprio patrimonio scientifico e culturale. Da ciò deriva l’importanza di preservare, rendere fruibili e valorizzare le collezioni di macchinari e apparati tecnologici, in quanto preziose testimonianze della storia sia del progresso tecnico sia dei vari aspetti, non certo secondari, di carattere storico, culturale e spesso anche sportivo.

Il Museo

L’Italia possiede un vasto patrimonio storico tecnologico custodito in numerosi musei, sia pubblici sia privati, tra i quali vi è il Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi del Sistema Museale dell’Università degli Studi di Palermo.

Inaugurato nel 2011 a seguito di un vasto lavoro di ricerca e restauro dei reperti della sua collezione, il Museo custodisce numerose macchine, apparecchiature industriali, scientifiche e didattiche che, a partire dalla seconda metà del XIX secolo, sono state acquisite ed impiegate nel tempo nei vari settori della ricerca e dell’insegnamento. Oggi, superate dalle nuove tecnologie, costituiscono nel loro insieme un patrimonio di grande valore che descrive l’evoluzione della scienza e della tecnica nel campo delle macchine.

museo motori Palermo

 

Le collezioni

Spiccano, per rarità e pregio, motori a vapore della fine del XIX secolo, una turbina a vapore della antica centrale elettrica A. Volta, che alimentava la città di Palermo nella prima metà del secolo scorso, numerosi motori automobilistici ed aeronautici in dotazione a diversi velivoli, a partire dall’inizio del ‘900, ed il velivolo storico Fiat G.59 4B, uno dei soli 5 esemplari completi sopravvissuti.

Il velivolo storico FIAT G.59, addestratore avanzato dell’Aeronautica Militare negli anni ’50.

Un’eccellenza italiana nel mondo

Per l’importanza storica, tecnica della sua collezione, il 31 maggio 2017, il Museo ha ricevuto – primo in Italia – il prestigioso riconoscimento internazionale Mechanical Engineerig Heritage Collection assegnato dall’American Society of Mechanical Engineers, nell’ambito del programma History and Heritage Landmarks volto a valorizzare e promuovere le più importanti collezioni storico-tecnologiche in tutto il mondo.

museo motori collezioni

Motori aeronautici a partire dagli anni ’10 del XX secolo fino ai moderni motori a reazione.

museo motori asme

Motori automobilistici e motociclistici a partire dall’inizio del XX secolo.

L’attività di conservazione e valorizzazione

Il Museo dispone di un attrezzato laboratorio di restauro e manutenzione in cui tutti i reperti sono stati pazientemente ed accuratamente restaurati seguendo ove possibile un approccio conservativo. Gli obiettivi principali del Museo sono la conservazione, la valorizzazione e la pubblica fruizione del proprio patrimonio. A tale fine svolge attività di ricerca, restauro e divulgazione, attraverso mostre, seminari, workshop ed attività didattiche, promuovendo numerose iniziative culturali in collaborazione con altri musei, enti ed associazioni, nell’ambito della politica di sviluppo promossa dall’Ateneo di Palermo.

museo motori restauri

Attività di restauro nel laboratorio del Museo.

Il Sistema Museale dell’Università di Palermo

Il Museo dei Motori fa parte del Sistema Museale dell’Università di Palermo che ha il compito di promuovere la conservazione, l’arricchimento e la fruizione del patrimonio storico e naturalistico dell’Ateneo, tanto vasto quanto eterogeneo. Il Sistema Museale di Ateneo comprende l’Orto Botanico, il Museo di Zoologia “P.Doderlein”, il Museo di Geologia “G.G.Gemmellaro”, il Museo della Specola, il Museo della Radiologia, numerose collezioni scientifiche e vari siti di notevole interesse archeologico e naturalistico, tra cui il Complesso Monumentale di Palazzo Chiaramonte, oggi sede del Rettorato, e la Fossa della Garofala.

Indirizzo:

Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi
Viale delle Scienze, Edificio 8 Macchine
90128 Palermo (Italy)

Per raggiungere il museo clicca QUI

 

 

 

Invia un Commento

Your email address will not be published.

  • CERCA NEL SITO

    Ricerca Avanzata

Compare Listings