Lago di Garda

Lago di Garda

Lago di Garda

Il lago di Garda è il maggiore lago italiano e vanta una superficie di circa 370 kmq che si estende su tre regioni, la Lombardia, il Veneto  e il  Trentino-Alto Adige.  A nord si presenta ha una forma stretta ad imbuto mentre a sud si allarga ed è  circondato da colline moreniche che rendono  il paesaggio più dolce.

Nel lago sono presenti cinque isole di piccole  dimensioni. La più grande è l’isola del Garda, sulla quale  nel 1220  San Francesco d’Assisi fondò un monastero, successivamente soppresso nel Settecento,e su cui oggi sorge un palazzo ottocentesco in stile neogotico veneziano. La seconda isola per dimensioni è l’isola di San Biagio, conosciuta come  “dei Conigli” in virtù del fatto che nel XVI secolo vi erano un gran numero di  lepri e conigli tra la fauna locale.  Essendo breve distanza dalla costa, nei periodi di secca è raggiungibile a piedi.

Lungo la riva orientale si trovano altre tre isole, l’isola degli Olivi, l’isola del Sogno, anch’essa nei periodi di secca raggiungibile a piedi dalla costa, e  l’isola del Trimelone.

Già a partire dell’epoca romana erano presenti sulle sponde del lago magnifiche ville concepite come luoghi dedicati al relax, in virtù della straordinaria naturalezza del luogo. In particolare Sirmione era luogo privilegiato per la presenza di sorgenti sulfuree , difatti qui si trovano i resti archeologici di una tre le più importanti testimonianze romane sul lago, una villa romana nota come Grotte di Catullo.

A partire dal Rinascimento le sponde tornarono a popolarsi di ville nobili, vissute come insediamenti urbani da contrapporsi alla campagna,  e rendendo il lago meta di un turismo di élite.

Il turismo come viene concepito oggi  si sviluppò a partire dalla fine dell’Ottocento, pur trattandosi ancora  di un turismo elitario. Una delle prime località turistiche è stata Gardone Riviera, dove Luigi Wimmer, innamorato del luogo, edificò un piccolo albergo che, ampliato nel tempo, divenne uno degli edifici che costituivano il  Grand Hotel Gardone Riviera. Allesue prossimità sorsero successivamente  altri piccoli alberghi e ville e, dopo che Gabriele d’Annunzio fece qui costruire il Vittoriale degli Italiani, la fama del luogo si arricchì ulteriormente.

Dal secondo dopoguerra il turismo ha avuto una  trasformazione significativa, affiancandosi ad  un turismo con permanenza lunga, il cosiddetto  turismo “mordi e fuggi”;  soste brevi, per il solo fine settimana o addirittura per poche ore.  Entrambi i tipo di turismo hanno originato cambiamenti notevoli nell’organizzazione del territorio e dei centri abitati.

Negli ultimi anni ha inoltre preso piede un turismo di tipo escursionistico, per il quale sono stati realizzati adeguate infrastrutture ed uno straordinario “turismo del divertimento”, grazie alla realizzazione di importanti parchi a tema, come Gardaland, il più visitato parco di divertimenti italiano.

Dimore aperte sul Lago di Garda

Scoprite la selezione di dimore storiche aperte al pubblico per vacanze, visite o come location per esclusivi eventi sul Lago di Garda

 

Scopri le più belle Dimore nelle vicinanze

  • 300 mila visitatori per la Giornata Nazionale dell’A.D.S.I. 2018

    Roma, giugno  2018 – Grande successo nel tradizionale appuntamento di primavera con la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane: Domenica 27 maggio A.D.S.I ha aperto oltre 400 residenze d’epoca, castelli, ville, casali, cortili e giardini in tutt'Italia a centinaia di migliaia di visitatori e turisti italiani e stranieri. Le Dimore storiche aperte nell'anno - [...]
    Vai alla News
  • Mostra Van Dyck e i suoi amici Fiamminghi a Genova 1600-1640

    Una nuova mostra per l’Associazione Amici di Palazzo della Meridiana, curata da Anna Orlando, che vuole raccontare una straordinaria e unica stagione pittorica per l’Europa.Cinquanta opere tra dipinti, disegni ed incisioni, tra queste 8 sono di Van Dyck, selezionate da musei e collezioni private per offrire al pubblico un raffinato distillato di questo eccezionale momento della storia dell’arte europea.Saranno - [...]
    Vai alla News
  • Siena, dal ‘200 al ‘400 La Collezione Salini

    Grande successo per la mostra sulla Collezione Salini svoltasi dal 15 giugno al 15 settembre  presso i Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico; una raccolta di opere d’arte senesi davvero eccezionale, circa 150 “pezzi” tra dipinti, sculture, oreficerie e maioliche. Le opere sono state presentate nei suggestivi locali dei Magazzini per ricreare lo stile e l’atmosfera del Castello di - [...]
    Vai alla News