sapori degustazioni e prodotti

<p>Dove il bello incontra il buono: un percorso per vivere, direttamente sul posto, sapori, tradizioni ed atmosfere che hanno reso celebre nei secoli il nostro Paese unendo la qualità di immobili vincolati come monumento nazionale ai paesaggi intatti che li circondano, al calore dell’accoglienza, alla qualità di prodotti coltivati direttamente in azienda.</p>

cerca sapori

Abbiamo selezionato per te

Palazzo Bavasso

Villa Santa Maria al Poggio

Dalla seconda metà dell'ottocento Villa Santa Maria al Poggio dona bellezza ed eleganza. Una dimora storica, un piccolo gioiello che si eleva su un Poggio, per tutti gli amanti della cultura, del mare e della ricercatezza.

Palazzo Coli Bizzarrini

Palazzo Coli Bizzarrini è una Dimora storica del 1520 costruita da Baldassare Peruzzi su volere di Bernardo Francesconi grande e ricco podestà di Siena facente parte del Governo dei 9.Il Palazzo è l'unico esempio di rinascimento a Siena.

Villa Cicchi

Tenute Casoli

Villa Vitalba Lurani Cernuschi

Palazzo Bernardini già Ferraù

Convento San Panfilo

Villa Moroni

Dimora neoclassica con parco e grande salone ricevimenti

Villa de Cillis Carafa

Villa De Cillis Carafa è un'antica dimora storica, facente parte delle rinomate Ville Vesuviane, che un tempo apparteneva alla nobile famiglia dei Carafa D'Andria. Costruita nel XVIII secolo, conserva ancora oggi tutte le sue caratteristiche originali e le cantine scavate nella roccia lavica, testimonianza del suo passato. Nel XIX secolo, fu trasformata da un podere di campagna in una sontuosa residenza estiva grazie ad un importante rifacimento. Ma è nel 1918 che la Marchesa Eleonora Carafa D'Andria la trasformò nella struttura attuale, spostandosi da Napoli a Torre del Greco per godere dell'aria salubre del territorio. Tra le tre dimore della famiglia, Villa delle Ginestre, nota per aver ospitato Giacomo Leopardi negli ultimi anni della sua vita, è la più famosa. Dopo la morte della Marchesa, la villa cadde in uno stato di quasi abbandono, fino a quando un cambio di proprietà permise il suo recupero e il ritorno agli antichi fasti. Oggi, la villa accoglie gli ospiti, pur restando una residenza privata, dove i proprietari sono soliti intrattenere conversazioni e condividere momenti conviviali. Inoltre, è possibile incontrare il nonno Michele, che si occupa personalmente della potatura delle piante da frutta durante le prime ore del giorno.